Scuola Calcio EliteScuola e Calcio: due mondi che possono convivere!

16 Aprile 20190

Quante volte ci si sente dire: “Oggi mio figlio resta a casa perchè deve studiare” oppure la mamma chiama per comunicare che il figlio non andrà più a calcio perchè a scuola va male…

A testimoniare come siano sempre più frequenti gli abbandoni della pratica sportiva tra i giovani arrivano gli ultimi dati dell’Istat. Dalle analisi dell’Istituto Nazionale di Statistica emerge che il maggiore problema è proprio la mancanza di tempo a causa dei troppi impegni scolastici. Circa l’80% degli studenti-atleti nel momento del loro completo sviluppo fisico, a causa di un carico di lavoro a scuola diventato insostenibile per gli sportivi agonisti, decidono di abbandonare l’attività sportiva. Secondo l’Istat la pratica dello sport è massima tra i ragazzi 11-14 anni (85%), ma questo dato diminuisce di molto con l’aumentare dell’età con un tasso di abbandono sportivo che arriva fino al 22% sulle età 18-19 anni.

Il momento più critico sembra quindi il passaggio tra le medie e le superiori con l’eccessivo impegno scolastico che diventa il principale motivo di abbandono tra i giovani.

 

Scuola e calcio devono stare insieme

L’attività sportiva porta via tempo allo studio, questo è vero, ma bisogna sottolineare che anche lo sport è istruzione, seppur senza libri e quaderni. Nel momento in cui un bambino viene iscritto a scuola calcio, l’allenatore assume un ruolo di educatore nella sua crescita: attraverso i suoi consigli, il bambino può capire come scuola e calcio, due mondi ai suoi occhi diversi, possono coesistere e devono essere ben gestiti da lui stesso.

La nostra società opera nella convinzione che la scuola e lo sport vadano di pari passo nell’educazione dei più piccoli. Per questo, intendiamo collaborare con i genitori affinché l’impegno scolastico non venga meno e la passione per il calcio non vada a discapito dello studio. Insieme, possiamo responsabilizzare il piccolo calciatore nella gestione del proprio tempo, dei propri doveri e piaceri, incominciando a farlo diventare grande. Si tratta di un percorso graduale, fatto di piccole decisioni e “time planning” (ad esempio, anticipare i compiti in modo da non saltare gli allenamenti oppure studiare la sera, dopo la sessione di training) che contribuisce in maniera decisiva alla crescita del giovane aumentandone la fiducia in sé, il senso del dovere ed il rispetto degli altri.

Sport e istruzione sono due radici della stessa pianta: si studia sui libri ma si cresce anche facendo esperienze sul campo!

 

PARTNERSHIP STAGIONE 2018/19

  

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato I campi richiesti sono contrassegnati *

VUOI UNIRTI A NOI?

CHI SIAMO

logo-footer

La Polisportiva Sporting Club Picentia è stata fondata nel 1984 da Davide Pierro con l’obiettivo di creare un polo positivo per aggregare i ragazzi del territorio intorno ai sani principi dello sport: lealtà, rispetto, perseveranza.

INFORMAZIONI

Via Palinuro 37, Pontecagnano(SA)

Matricola FIGC 620.891

P.IVA 04852710658

Tel/fax 089381343

Whatsapp 089381343

Mail info@sportingpicentia.it

Seguici su Instagram

Canale YouTube

credits: Kynetic srl | innovazione | comunicazione | tecnologie | www.kynetic.it